domenica , 19 novembre 2017
Home | Alessandro Alfieri

Alessandro Alfieri

Christian Boltanski – Anime. Di luogo in luogo

Al MAMbo di Bologna, un percorso installativo di uno dei più importanti artisti viventi ci costringe nuovamente a fare i conti con l’orrore della nostra storia, una storia di vittime la cui voce ancora oggi grida e pretende di essere ascoltata e rammemorata.

Bill Viola: l’iper-rallentamento come rivelazione dell’altro

Spesso nelle opere dei videoartisti manca il registro narrativo, e la sperimentazione è rivolta unicamente alla dimensione formale. Per non ridursi ad un mero gioco illusionistico e privo di senso, tali artifici stilistici devono essere in grado di esprimere un concetto, di caricarsi di valori simbolici.

TV70. Francesco Vezzoli guarda la Rai

Per tutta l’estate, la Fondazione Prada propone un percorso attraverso gli anni Settanta, tra video-documenti dedicati agli orrori della cronaca del tempo e materiali tratti dai programmi più radicali dell’epoca; il viaggio proposto da Francesco Vezzoli diventa un’introspezione culturale ed esistenziale per ciascuno di noi. 

Alle origini del pensiero moderno: Francisco Goya e la guerra

Il tema della rappresentazione della guerra attraversa in vario modo la storia dell’arte, ma più in generale la storia della cultura visiva fin dalle origini; se in epoca moderna, in particolar modo all’indomani delle due guerre mondiali, l’immaginario non può non connettere la guerra all’orrore, e perciò alla morte e alla distruzione insensati, bisogna pensare che nella cultura classica e …

ArtFutura – Creature Digitali

Fino al 10 settembre, negli spazi dell’Ex Dogana, è in scena ArtFutura, festival che mette in rapporto le nuove tecnologie e i linguaggi artistici.

Botero

Al Vittoriano fino al 27 agosto si festeggia uno dei più popolari artisti a livello internazionale, la cui opera riattiva il dibattito secolare sulla funzione dell’arte in epoca moderna.

Dalla Pop Art all’Artpop, da Jeff Koons a Lady Gaga e ritorno

Comprendere l’arte contemporanea e soprattutto le tendenze più significative dell’arte degli ultimissimi anni, significa comprenderne l’approccio eretico e blasfemo, senza l’ambizione di risolvere contraddizioni relative al rapporto tra l’arte e le altre dimensioni proprie della società attuale.

Tra organico e inorganico: la vita e la materia in Aziz+Cucher e nei Tool

L’arte di Aziz+Cucher (Anthony Aziz e Samuel Cucher) da diversi anni esprime alcuni dei caratteri essenziali della cultura contemporanea; la loro produzione si compone soprattutto di immagini digitali, fotografie manipolate con effetti e software al fine di restituire al fruitore immagini inquietanti e ambigue, che mostrano oggetti e modelli quasi irriconoscibili.

Il Glitch, ovvero l’errore che sfida l’ordine

La Glitch Art rappresenta una tendenza artistica contemporanea, diffusasi negli anni ’90 e che ha segnato soprattutto la musica elettronica contemporanea, ma che ha lasciato un’interessante produzione anche nelle arti visive; strettamente connessa da un lato alla videoarte e dall’altro alla fotografia, ha non trascurabili rapporti anche col videogame, col web e coi linguaggi di programmazione in genere. Che senso …

Il bisogno del buio: Reinhardt oggi

Troppa luce. Oggi nel mondo c’è troppa luce, ovvero troppa visibilità, troppe immagini, troppa fiducia nel progresso e nella comunicazione globale; troppe parole, troppa esposizione, e come potrebbe relazionarsi l’arte a tutto questo, essa che è per definizione “esposta” e composta da elementi sensibili e visibili?

Cosa (non) resta dell’arte povera: immaginario e mito dell’origine

La morte di un gigante dell’arte contemporanea come Jannis Kounellis porta ad interrogarci sul significato che oggi l’esperienza avanguardistica dell’ “arte povera” può assumere.

COBRA. Una grande avanguardia europea 1948-1951.

Presso Palazzo Cipolla, una mostra che ripercorre un’esperienza artistica spesso trascurata, ma che rappresenta un’occasione importante per comprendere alcune tendenze dell’arte contemporanea.

Normality, la mostra di Valeria Catania e Guido Pecci

Il Margutta riapre i battenti facendo esordire la nuova stagione con una mostra e un progetto particolarmente articolati dedicati al tema della follia.

Barocco a Roma. La meraviglia della arti

Il Museo della Fondazione Roma propone al pubblico una splendida e completa mostra sull’epoca che ha segnato la rinascita artistica e culturale della città.

Chagall. Love and life

Il Chiostro del Bramante inaugura la mostra dedicata a una delle icone dell’arte del Novecento

Armenia. Il popolo dell’arca

Presso il Complesso del Vittoriano, la straordinaria e ricca storia dell’Armenia si mette in mostra.

Giorgio Morandi 1890-1964

Giorgio Morandi è protagonista della mostra visitabile fino a giugno presso il Complesso del Vittoriano; pittura e filosofia si incontrano nell’opera di un grande artista.

Giacometti. La scultura

Presso la Galleria Borghese, un percorso straordinario che mette in continuo confronto il Barocco e l’arte del passato con la rivoluzionaria ricerca espressiva di Giacometti.

Augusto

Alle Scuderie del Quirinale è stata inaugurata la mostra Augusto: un percorso di ricostruzione archeologica con le ambizioni di essere anche artistico

Candida Höfer per la Galleria Borghese

Una serie di straordinarie fotografie dell’artista tedesca Candida Höfer sono esposte per tutta l’estate, a testimonianza di una celebre mostra di un anno fa.

Tiziano

Alle Scuderie del Quirinale, una straordinaria mostra ripercorre la carriera del pittore veneziano, uno dei più grandi di tutti i tempi.

>

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi