martedì , 12 dicembre 2017
Home | Fotografia | Calcata liquida. Le luci, i passi, la voce

Calcata liquida. Le luci, i passi, la voce
Recensioni/Articoli di

All’interno del Festival performativo AdArte 2015 svoltosi a Calcata dall’8 al 12 luglio, oltre alla ricca proposta teatrale e cinematografica, è stato possibile assistere alla mostra fotografica di Giulia Gerosa dal titolo Calcata liquida. Le luci, i passi, la voce. Lo spirito che anima gli organizzatori del festival AdArte è da sempre quello dell’ interazione tra …

9,00

Luce e materia

calcata liquida locandinaAll’interno del Festival performativo AdArte 2015 svoltosi a Calcata dall’8 al 12 luglio, oltre alla ricca proposta teatrale e cinematografica, è stato possibile assistere alla mostra fotografica di Giulia Gerosa dal titolo Calcata liquida. Le luci, i passi, la voce.

Lo spirito che anima gli organizzatori del festival AdArte è da sempre quello dell’ interazione tra le varie arti, prestando una specifica attenzione ad ogni modalità espressiva; per questo non sorprende che all’interno delle attività abbia trovato spazio una mostra fotografica dedicata proprio al piccolo paese, dal titolo Calcata liquida. Le luci, i passi, la voce.
Il talento fotografico della giovane Giulia Gerosa riesce a cogliere una dimensione particolare e imprevedibile del piccolo borgo incastonato tra i boschi della Valle del Treja, immergendosi nel microcosmo di questo straordinario insediamento umano. La liquidità a cui il titolo allude è quella della luce, che taglia i muri delle case e avviluppa i vicoli, donando a questi ambienti una spiritualità inedita.

In queste fotografie in bianco e nero, infatti, è come se assistessimo al cristallizzarsi del tempo, condensatosi nelle ombre e nei contrasti di chiaro scuro. La materia assume la funzione predominante, imponendosi allo sguardo, proibendo ad esso la visione di un qualche orizzonte, sguardo interrotto cui risponde una percezione tattile e persino uditiva delle scene rappresentate, a creare un’atmosfera avvolgente ed evocativa, avulsa dal tempo.

Il tempo si cristallizza ancor più lì dove compaiono soggetti umani, ridotti a semplici comparse o a cose tra cose. Un valore aggiunto della mostra è stato lo splendido allestimento all’interno del piccolo teatro Cinabro, in una cantina nascosta tra le rocce. Il gioco di luci ha amplificato la carica emotiva delle immagini regalando allo sguardo dell’osservatore un’immersione in una Calcata simile ad una piccola scatola magica indifferente al mondo esterno.

L’evento si è svolto all’interno del Festival AdArte 2015 presso
Teatro Cinabro
Calcata Vecchia
via Cavour (Località Vaticano)
8 – 12 luglio 2015

Persinsala Artegrafica ha presentato
Calcata Liquida. Le luci, i passi, la voce
mostra fotografica di Giulia Gerosa
a cura Daniele Rizzo e Alessandro Alfieri
ingresso libero

9,00

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

>

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi