martedì , 12 dicembre 2017
Home | Arti figurative | Il maestro presenta l’allievo

Il maestro presenta l’allievo
Recensioni/Articoli di

Inaugurata al Museo Ugo Guidi di Forte dei Marmi, la mostra Il maestro presenta l’allievo. Opere di giovani artisti-studenti, già lanciati verso il domani. Aspettando il Natale e la luminaria delle feste, Forte dei Marmi sonnecchia cullandosi nel periodo invernale. Al MUG, al contrario, le attività fervono e diverse iniziative bollono in pentola. Vittorio Guidi, curatore …

9,00

La dolce ala della giovinezza

museo-ugo-guidi-forte-dei-marmi-luccaInaugurata al Museo Ugo Guidi di Forte dei Marmi, la mostra Il maestro presenta l’allievo. Opere di giovani artisti-studenti, già lanciati verso il domani.

Aspettando il Natale e la luminaria delle feste, Forte dei Marmi sonnecchia cullandosi nel periodo invernale. Al MUG, al contrario, le attività fervono e diverse iniziative bollono in pentola.
Vittorio Guidi, curatore della Casa-Museo, ci aggiorna sulle novità: la nascita, in collaborazione con la casa editrice indipendente Sidebook, di una collana di cataloghi d’arte, libri d’arte e fotografici, nonché la preparazione di un importante evento a carattere benefico (connesso con la prossima esposizione in programma) che avrà luogo probabilmente in dicembre, a cavallo delle festività, e il cui ricavato sarà devoluto all’Associazione Un Cuore Un Mondo.
Da pochi giorni si è conclusa la mostra dedicata all’artista Achille Pardini, mentre sabato 7 novembre è stata inaugurata l’esposizione Il maestro presenta l’allievo. Per il secondo anno consecutivo, infatti, il MUG ospita questo evento, quale premio ulteriore per i primi classificati della Rassegna di Arte Contemporanea Il Maestro presenta l’Allievo – Premio Ugo Guidi che si è tenuta quest’estate a Villa Schiff-Giorgini di Montignoso e, giunta alla settima edizione, vede la partecipazione delle Accademie di Belle Arti di tutta Italia (anche se, dall’edizione di quest’anno, il premio sarà esteso anche a quelle estere).

Il primo classificato, Denico Di Stefano, dell’Accademia di Palermo, è presente con cinque opere. Incisioni su plexiglass, vetro e zinco che, sfruttando l’organizzazione dello spazio su più piani, ottengono un singolare effetto tridimensionale, mentre riflettono sul mondo naturale e la condizione dei giovani d’oggi: smarriti, frammentati e senza più la possibilità di un riferimento e un riparo sicuro nella natura.
Seconda classificata è Edda Schütte, artista tedesca, innamoratasi a Venezia dell’arte vetraria. Le sue opere sono sculture realizzate con scarti della produzione industriale, assemblati e ricomposti, per la realizzazione di eleganti opere plastiche e di design.
Tre i terzi classificati ex aequo: Filippo Boni, da Bologna, incisore, che presenta tre grandi xilografie, con protagonisti animali fantastici e fiabeschi; Noa Pane, artista attiva fra Roma e Urbino, con opere in cui la morbidezza industriale delle camere d’aria si scontra con l’impervia rigidità di gabbie metalliche, che sembrano soffocare e imprigionare un moto di espansione dell’essere (curioso che l’idea dell’essere ci venga richiamata da alcune camere d’aria. Quasi che gomma, meccanica e industria fossero al centro della nostra esistenza). Di Uliana Rusnac, moldava e studentessa dell’Accademia di Carrara, si presenta un riadattamento ad hoc della sua opera: tessuti di seta dipinti con acquerello e matite, originariamente collocati in ambiente aperto, liberi di muoversi al vento. Caratterizzati da grande levità, mantengono questa componente anche nella sistemazione museale: un paravento, sul quale le sete risplendono, comunque, con delicatezza raffinata.

Grafica, materiale di recupero, tradizione vetraia: opere già contraddistinte da un’energia particolare, che suscitano riflessioni nell’osservatore e che fanno ben sperare per il domani. All’interno del Museo Guidi questi lavori trovano un ambiente accogliente, come se il maestro che presenta l’allievo, in questo caso, fosse lo stesso Guidi, le cui opere abbracciano e sostengono quelle degli artisti del futuro, presentandole al pubblico.

La mostra continua:
Museo Ugo Guidi
via Civitali, 33 – Forte dei Marmi (LU)

Museo Ugo Guidi e Amici del Museo Ugo Guidi – Onlus presentano la mostra  dei vincitori della VII Rassegna d’Arte Contemporanea di studenti delle Accademie di Belle Arti:
Il Maestro presenta l’Allievo – 2015
a cura di Enrica Frediani
fino a mercoledì 2 dicembre, su appuntamento
telefono: 348-3020538  – email: museougoguidi@gmail.com

Denico Di Stefano, Argimusco Spleen, 2015 - Acquaforte, acquatinta, puntasecca, cm. 49x45,5x4 Noa Pane, Untitled - serie Costriction, 2014 - Tecnica mista, cm.110x40

 

 

 

 

9,00

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

>

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi