lunedì , 18 giugno 2018
Home | Fotografia | Alessio Mamo e Manal al World Press Photo
World Press Photo
World Press Photo

Alessio Mamo e Manal al World Press Photo
Recensioni/Articoli di

Un fotografo italiano, tutto da scoprire, protagonista al World Press Photo 2018. Con la sua, vi raccontiamo la storia di Manal. Alessio Mamo fotografa persone, la guerra non lo spaventa, racconta ciò che accade nei processi, nelle prigioni e nelle strade alla popolazione e ai miliziani dell’ISIS in Iraq. Segue senza tregua il fenomeno migratorio …

5,00

Un fotografo italiano, tutto da scoprire, protagonista al World Press Photo 2018. Con la sua, vi raccontiamo la storia di Manal.

Alessio Mamo fotografa persone, la guerra non lo spaventa, racconta ciò che accade nei processi, nelle prigioni e nelle strade alla popolazione e ai miliziani dell’ISIS in Iraq. Segue senza tregua il fenomeno migratorio in Sicilia, catanese diventa fotogiornalista nella seconda parte della sua vita, prima era un chimico. I suoi scatti sono già stati impaginati dal TIME, Newsweek, Le Monde, Der Spiegel, The Sunday Times, National Geographic, Geo, L’Espresso, The Guardian, Le Nouvel Observateur, Focus Historia, Marie Claire. Una sua foto è tra le trecentododici selezionate per la finale del World Press Photo 2018, concorre per la categoria People: single pictures or stories of individuals or groups either in observed or posed portraits. Sono quarantadue i fotografi in gara, provenienti da ventidue paesi, Alessio Mamo è uno dei cinque italiani.

Manal world Press Photo 2018 Alessio Mamo Categoria People
Manal

Mamo presenta al mondo il ritratto di Manal, lo scatto di una bambina di undici anni. Sembra essere una creativa, sulla parete alle sue spalle c’è un disegno, ha le unghia smaltate, indossa una maschera, sorride. Il resto del viso è da immaginare, è quasi del tutto coperto, ha occhi splendenti. Sta recuperando il suo volto, e anche le braccia. È seduta di profilo, su un letto d’ospedale dove i Medici Senza Frontiere, insieme alla madre, si prendono cura di lei. è vittima di un’esplosione nella città di Kirkuk, in Iraq; a seguire c’è una descrizione di Mamo su altri dettagli dello scatto.
Mamo con Manal spera di vincere il World Press Photo 2018, ma il suo obiettivo è quello di rendere più visibile l’operato dell’ospedale di Medici Senza Frontiere di Amman dove ha conosciuto e fotografato la sua dolce protagonista, e molte altre persone. E vuole renderlo visibile in tutto il mondo per farne riconoscere il merito. Lui ne ha frequentato i reparti per fotografarne la quotidianità per alcuni mesi, quella di Amman è una struttura specializzata in chirurgia ricostruttiva che in dieci anni ha realizzato undici mila interventi chirurgici facendo recuperare il possibile ai feriti di guerra.

Sotto altre sue foto da lui stesso raccontate.

 

Il World Press Photo verrà assegnato
ad Amsterdam il 12 Aprile 2018.
Contest: Contemporary Issues, Environment, General News, Long-Term Projects, Nature, People, Sports, Spot News
Partecipanti: 4.548 fotografi provenienti da 125 paesi con 73.044 immagini
Finalisti: 42 fotografi provenienti da Australia, Bangladesh, Belgio, Canada, Cina, Colombia, Danimarca, Egitto, Francia, Germania, Irlanda, Italia, Norvegia, Russia, Serbia, Sud Africa, Spagna, Svezia, Paesi Bassi, Regno Unito, USA e Venezuela con 312 foto
Finalisti del contest People: Li Huaifrng, Alessio Mamo, Magnus Wennman, Anna Boyiazis, Adam Ferguson, Tatiana Vinogradova
Link al sito dell’evento: https://www.worldpressphoto.org
Link a Manal di Alessio Mamo: https://www.worldpressphoto.org/collection/photo/2018/people/alessio-mamo

5,00

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

>

In coerenza con l'impegno continuo dell'Associazione Persinsala di offrire i migliori servizi ai propri lettori e utenti, abbiamo adeguato le nostre politiche per rispondere ai requisiti del nuovo Regolamento Europeo per la Protezione dei Dati Personali (GDPR), in particolare sono state aggiornate la Privacy Policy e la Cookie Policy per renderle più chiare e trasparenti e per introdurre i nuovi diritti garantiti dal nuovo Regolamento, che ti invitiamo a prendere visione maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi