Il Nuovo Cinema Paradiso firmato Corsini/Genovesi

A Peccioli, il percorso pluridisciplinare Voci, che unisce racconti, installazioni e location site-specific, aggiunge una nuova tappa, Trailer.

Ci troviamo nello spazio raccolto del Cinema Passerotti, una costruzione a un piano con piccola balconata, datata 1927, che rimanda sia alla chiesetta di campagna per il suo tetto spiovente e le travi a vista sia al centro sociale, grazie alla facciata multicolore e ai murales in stile latinoamericano. Un mix tra tradizione e contemporaneità che è proprio di Peccioli e delle diverse attività culturali che il Comune e la Fondazione Peccioliper hanno ideato in questi anni, trasformando una realtà locale in un piccolo, effervescente incubatore d’arte.
All’interno, dietro al palco sopraelevato, una spaziosa vetrata aperta su un cielo al tramonto, a incorniciare un leggio e lo scrittore Fabio Genovesi, mentre officia il rito laico del teatro, con la lettura scenica di un suo racconto, ispirato proprio da questo spazio e, non a caso, intitolato Messa in cinemascope.

L’amarcord scivola con leggerezza riflettendosi tra queste pareti che hanno accolto migliaia di spettatori, nei cinquant’anni e oltre di attività – il cinema è stato chiuso nell’‘83 e restituito alla collettività solo recentemente per volere dell’amministrazione comunale. Il racconto è un ulteriore pezzo di quel puzzle, Voci, che sta risvegliando luoghi sopiti – a Peccioli e nelle campagne circostanti – attraverso il dialogo tra le storie firmate da vari scrittori italiani e le installazioni di Vittorio Corsini. Un dialogo che nasce in spazi particolari per allargarsi a temi che coinvolgono la nostra intera esistenza – come la guerra – per poi tornare a riflettersi in un ambiente e in un tempo specifici.


L’intervento di Corsini, in questo contesto, è duplice: da un lato, una poltrona rivisitata in acciaio inox specchiante (dove i visitatori, sedendosi, daranno avvio alla registrazione del racconto di Fabio Genovesi) e, dall’altro, un neon che sovrasta e illumina la sala. Corsini, come sempre, non riempie lo spazio con le proprie installazioni bensì lascia all’altro da sé la parola così da ricreare proprio quel dialogo tra le arti che è oggi insieme attuale e necessario, in quanto simbolicamente riflesso di speranza. E se nel sedile di acciaio si specchia, non narcisisticamente bensì nella compartecipazione attore/spettatore, l’azione performativa; nel neon, quasi occhio divino, riverbera l’immagine dell’uomo/artista artefice/officiante di questa Messa in cinemascope – creatore del logos.
Questa è solamente una tappa del percorso. Il consiglio è di seguirlo per intero, prendendosi il proprio tempo perché Voci non è solamente un modo diverso di scoprire luoghi e paesaggi o di ascoltare un racconto ma, soprattutto, un invito a riappropriarsi di quella lentezza indispensabile per disporsi ad ascoltare, e ad assaporare la vita.

L’installazione permanente è parte del percorso pluridisciplinare:
Voci
inaugurazione venerdì 4 ottobre, ore 18.30
Cinema Passerotti
Peccioli (PI)

Trailer (2019, acciaio inox specchiante, neon)
installazione di Vittorio Corsini
voce narrante Fabio Genovesi
racconto scritto e interpretato dall’autore, Messa in cinemascope
un progetto di Vittorio Corsini per il Comune di Peccioli
in collaborazione con Fondazione Peccioliper
progetto editoriale a cura di Sandra Furlan
in collaborazione con EMONS libri&audiolibri

Per informazioni su tutte le tappe del percorso e gli orari di apertura degli spazi:
tel. 0587 672158, da lunedì a venerdì, ore 9.00-13.00 / 15.00-17.00
oppure scrivere a: info@fondarte.peccioli.net
oppure: Ufficio informazioni e accoglienza turistica del Comune di Peccioli
tel. 0587 936423, mar, gio, ven 10.00-13.00; mer, sab, dom anche 15.00-17.00

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.