martedì , 12 dicembre 2017
Home | Arti figurative | Il maestro presenta l’allievo

Il maestro presenta l’allievo
Recensioni/Articoli di

In provincia di Massa Carrara, fino al 4 ottobre Montignoso – definita “un piccolo scrigno tra Versilia e Alpi Apuane” – è protagonista di una mostra interamente dedicata a giovani promesse italiane e straniere del mondo della scultura e delle arti applicate. L’iniziativa è firmata Associazione Amici del Museo Ugo Guidi Onlus e Regione Toscana. …

8,50

A new generation is coming

In provincia di Massa Carrara, fino al 4 ottobre Montignoso – definita “un piccolo scrigno tra Versilia e Alpi Apuane” – è protagonista di una mostra interamente dedicata a giovani promesse italiane e straniere del mondo della scultura e delle arti applicate. L’iniziativa è firmata Associazione Amici del Museo Ugo Guidi Onlus e Regione Toscana.

Ideata e curata da Enrica Frediani e con il patrocinio del Museo Ugo Guidi di Forte dei Marmi, la mostra Il maestro presenta l’allievo è aperta al pubblico fino al 4 ottobre prossimo, ed è ormai giunta alla sua VI edizione.
Si tratta di un’esposizione collettiva che accoglie le opere di giovani allievi provenienti dalle maggiori Accademie di Belle Arti italiane – tra le quali quella romana, bolognese e torinese, a cui si aggiungono, grazie al Progetto Erasmus, le Università di due città spagnole scelte con ponderazione, ossia Bilbao (dove si trova lo splendido Guggenheim Museum, progettato da Frank O. Gehry) e Valencia (sede della Città delle Arti e delle Scienze, un intero quartiere ideato da Santiago Calatrava).
L’esposizione di Montignoso è accolta nelle stanze dell’ottocentesca Villa Schiff-Giorgini, un set unico e d’eccezione, dato il bellissimo parco circostante, le piante lussureggianti e i marmi superbamente bianchi, oggi sede del Museo della Linea Gotica, in ricordo dei caduti militari e civili della Seconda guerra mondiale: la villa infatti, dal luglio 1944 all’aprile 1945, fu sede del Comando tedesco, il che la rese oggetto di frequenti bombardamenti.
Tra le opere esposte nella collettiva Il maestro presenta l’allievo, possiamo apprezzare l’ingegno di alcune promesse della scultura, quali Dangyong Liu (proveniente da Roma), che presenta Evoluzione (2014), una scultura dove la natura sembra abbracciare profonde questioni esistenziali; l’italiana Giorgia Razzetta, in mostra con Essere Sensuale (2014), opera che indaga il corpo femminile “inteso come agglomerato di forme da plasmare e ricombinare”, come ci spiega lei stessa.
Citiamo ancora e con piacere Ricordo di Marco Maschio, “emblematico volto che sembra emergere da bianche pagine di marmo… privato della possibilità di poter guardare verso il futuro, rimanendo così imprigionato su queste pagine come un vecchio nostalgico ricordo” – parola d’artista.

La mostra continua:
Villa Schiff-Giorgini

via Fondaccio, 1 – Montignoso (MS)
fino a sabato 4 ottobre
martedì/giovedì dalle ore 10.00 alle ore 12.00
giovedì, venerdì, sabato dalle ore 17.00 alle ore 19.00

Il maestro presenta l’allievo
organizzazione Comune di Montignoso in collaborazione con Associazione Amici del Museo Ugo Guidi Onlus e Museo Ugo Guidi
col Patrocinio di Regione Toscana, Provincia di Massa Carrara, Comune di Montignoso, Accademie di Belle Arti statali italiane
(ingresso libero)
Foto: Premio Ugo Guidi 2014, bronzo a tiratura limitata di Capra, 1971, del Maestro Ugo Guidi

8,50

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

>

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi